Honda NSR 250 Repsol [Tamiya]

23 Jan, 2017 | Modellismo

Box
In contemporanea con la realizzazione della Honda Movistar Pons NSR 500 '98 mi sono fatto impietosire da un vecchio modellino che avevo "dilaniato" nella mia esperienza adolescenziale da modellista. Ho pensato di provare a restaurare un modellino ormai privo di anima... _
_
20170125-dettaglio_avantreno_danneggiato.jpg
Per rendersi conto della condizione della moto (purtroppo non ho foto di com'era) ho fotografato un dettaglio dell'avantreno non appena ho smontato la moto...
Un disastro totale. Gli steli delle forcelle (rifatti a causa di una rottura degli steli probabilmente per averla lanciata contro un muro a causa del bollore adolescenziale...) incollati storti con quintali di attack penso facciano capire le condizioni del resto del modellino!



Dettaglio Avantreno sistemato Honda NSR 250 Tamiya
Dopo un difficile lavoro di ricostruzione utilizzando un'antenna estensibile di una vecchia radio che avevo in casa, grazie all'aiuto di un piccolo trapano a mano e della nuova scoperta Milliput sono riuscito a ricorstruire quasi interamente l'avantreno anche se mancano ancora tanti particolari che pian piano andrò a perfezionare...

Il secondo step di ricostruzione passa attraverso uno dei particolari più significativi di una moto a due tempi, ovvero le marmitte, formate da espansione e terminale. Un'autentica opera d'arte della meccanica...
Ho usato questa ricostruzione per fare "pratica" in vista della costruzione degli altri modelli che ho in coda, ancora in scatola...
Il risultato è abbastanza buono ma non ancora soddisfacente al 100% come vorrei!
Devo riuscire a migliorare il dettaglio delle saldature e le sfumature di colore create dal calore dei gas di scarico...
Di seguito il prima e il dopo il restauro...



Dettaglio marmitte Honda NSR 250 Repsol


Una volta ultimato il lavoro delle marmite sono passato al montaggio sulla moto che pian piano sta riprendendo una forma quasi "decente". Peccato non aver avuto una vecchia foto della moto prima del restauro...
Avrebbe reso di più l'idea del duro lavoro che è stato fatto per ridonarle una nuova vita...



Una volta archiviate forcelle e marmitte è il momento di passare all'operazione più difficile di tutto il restauro. Ricostruzione da zero del telaietto anteriore porta strumenti con relativa strumentazione e motorino di controllo della valvola elettronica allo scarico. Della moto originale non ho più neanche un pezzo e quindi per la prima volta mi sono messo a dover ricreare (nel modo più fedele possibile per le mie qualità di modellista) ogni singola parte...
Fortunatamente all'interno della vetrina delle opere preistoriche avevo una moto identica a quella da riprodurre e mi è servita molto per prendere le misure e farmi un'idea in 3D di ciò che andava riprodotto.

null


Per realizzare il contagiri, una volta che sono riuscito a trovare sulle istruzioni di montaggio tamiya un disegno del contagiri in scala 1:1 è bastata una fotocopia ritagliata a misura ed applicata su un pezzo di Plasticard di 1 mm.
Una volta tracciato il contorno, con un semplice cutter ho ritagliato la forma. Sempre con Plasticard ho ritagliato un rettangolo a misura che rappresenta il display temperatura acqua e con un filo di ferro da 0.4 mm avvolto su una punta da trapano ho realizzato il cerchio diventerà il contagiri. Una spruzzata di Primer Tamiya e la strumentazione è pronta per essere verniciata.

null


L'operazione più difficile è rappresentata dalla realizzazione del motorino di della valvola allo scarico.
Ho riflettuto molto per trovare un modo e una volta trovata quella che per me poteva essere la soluzione migliore mi sono messo all'opera...
Da un vecchio telaio da buttare ho tagliato un pezzo che, in primo luogo ho forato e dotato di un filo di ferro da 0,60 mm e in seguito sono andato a tornire a misura utilizzando la testa di un trapano Dremel come mandrino e della carta vetrata come utensile. Mission impossible!!! Dopo diversi tentativi sono riuscito a realizzare una versione soddisfacente...
Una volta terminato il "cuore" del motorino sono andato a realizzare la sagoma utilizzando del Milliput, cercando di riprodurre nel modo più fedele possibile il pezzo, anche se devo ammettere che il risultato non mi ha soddisfatto totalmente...
Una volta finito il motorino sono andato a costruire il solenoide con due fili di ferro da 0.40mm su cui andranno inseriti i cavi provenienti dalla valvola allo scarico.
Una passata di Primer e via. Pronto per essere verniciato.

null


null
Una volta completati gli accessori arriva il momento di riprodurre il telaietto "essenziale" per il montaggio di valvola e strumentazione. Per fare questo ho utilizzato un pezzo di graffetta fermafogli da 1.50mm e ritagliato del Plasticard a misura sagomandolo per poterlo incollare...
Una spruzzata di Primer e il gioco è fatto.

Dopo non poche difficoltà nel montaggio a causa delle misure non sempre corrette, al netto della cura dei dettagli che farò in un secondo tempo, ecco il risultato di questo fatica che, nel complesso... mi lascia abbastanza soddisfatto, considerando che era la prima volta in questo tipo di operazioni che esulano dal montaggio e la verniciatura fine a se stessi...

null



Nuova vita e nuovi colori.
Per questo restyling ho deciso di non ricostruirla con i colori del box originale ma volevo fare qualcosa di particolare e in un certo senso di unico...
Un modello personalizzato rispetto a quello precedente!
Grazie al sito www.spotmodel.com ho acquistato il set di decals STUDIO27 per realizzare la miniatura della Honda NSR 250 '91 HRC guidata da Masahiro Shimizu nel campionato del Mondo.
STUDIO27 Decals for Honda NSR 250 '91








Stampa