SBK ::: Gp d'Europa ::: Il ritorno del Samurai

14 Jun, 2004 | MotoGp-SBK

Haga
Il sesto round del Campionato Mondiale Superbike vede due protagonisti su tutti, Chris Vermulen giovanissimo pilota Honda e il Samurai Noryuki Haga, pilota del team Renegade. In Gara uno ha la meglio il pilota Ducati che beffa il giovane centauro Australiano a due curve dalla bandiera a scacchi con un sorpasso meraviglioso che, a molti amanti della Superbike, ha fatto ritornare alla mente i numeri che il pilota giapponese regalava in sella alla propria R7. Grandissima gara per Pierfrancesco Chili che mantiene fede alla promessa fatta sulla linea di partenza. "- Se parto bene li inculo tutti!!" ha rivelato il pilota romagnolo nascosto dietro un sorrisino beffardo. L'impresa gli quasi riuscita considerando il dodicesimo posto in griglia di partenza. Toseland, il giovane talento del team FIla vittima di una brutta scivolata con cui si procura un problema ad un dito. Anche Laconi, compagno di squadra di Toseland vittima di una scivolata, anch'esso per un'errata scelta delle gomma. Quarto posto per McCoy, protagonista di una staccata "a vita persa" all'ultima curva prima del traguardo.

Gara due regala la vittoria a Chris Vermulen, la prima in superbike, grazie ad una gara condotta in modo esemplare lottando col coltello tra i denti contro il giapponese volante "NitroNori". Terzo Laconi, nuovo leader del campionato, poi Haslam precede un Toseland malconcio dopo la caduta in gara uno.
Peccato per Pierfrancesco Chili che non riesce a ripetere la meravigliosa rimonta di gara 1; il bolognese cade rovinosamente dopo un contatto sospetto con il giovane portacolori del Team Fila.

In campionato conduce LACONI con 171 punti, seguito dal compagno di squadra TOSELAND con 168 punti, HAGA 139 punti, VERMEULEN 137 punti, CHILI a 129 e McCOY 128.

Classifica cortissima per un campionato lasciato un po troppo al proprio destino e oscurato da una stratosferica MOTOGP che vede Rossi come protagonista principale.
La rinascita di Haga, la tenacia della tigre bolognese Chili e il talento del giovane Vermulen regaleranno un proseguo di stagione a dir poco sensazionale. Prossimo appuntamento sul tracciato di Laguna Seca: ne vedremo delle belle.

SuXilo#16



Stampa